giovedì 17 ottobre 2013

Spacciavano droga in provincia di Caserta. Condannati definitivamente dalla Cassazione sedici spacciatori originari di Marcianise, Capodrise, Santa Maria Capua Vetere e Sessa Aurunca

L’inchiesta sul fiume di droga proveniente dall’Olanda. Il verdetto di primo grado confermato in Appello e in Cassazione... 
Il 3 settembre del 2010 il presidente Raffaello Magi lesse il suo verdetto di condanna per 16 persone accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga e di singoli episodi di spaccio nei territori di Santa Maria Capua Vetere, Marcianise e hinterland. Nel fascicolo della Procura anche il traffico di stupefacenti dall’Olanda. Quella sentenza, nella tarda serata di martedì, è stata confermata dalla Cassazione. Condanna definitiva per Ferdinando Cappabianca, Lorenzo Di Palma, Donato e Maria Carnevale, Domenico Di Felice, Maria Addolorata Ianniello, Paolo Iuliano, Mario Mastroianni, Eremigio Musone, Andrea e Antonio Nocera, Mara Modena, Anna Olivo, Giuseppe Raucci, Laura Ruocchio, Antonio Zarrillo. Queste le pene inflitte dal primo grado di giudizio, confermate in appello e poi anche in Cassazione: 21 anni e tre mesi per Cappabianca, dieci anni e undici mesi per Donato Carnevale, 11 anni per Maria Carnevale, 12 anni e 11 mesi per Di Felice, 16 anni e due mesi per Di Palma, 4 anni e tre mesi per Ianniello, 11 anni e 11 mesi per Iuliano, 15 anni e 11 mesi per Mastroianni, 17 anni e sei mesi per Musone, 11 anni e 10 mesi per Antonio Nocera, 10 anni e due mesi per Olivo, 6 anni e sei mesi per Raucci, 7 anni e 10 mesi per Ruocchio, 13 anni e 4 mesi per Zarrillo, 4 anni per Modena, 11 anni e 11 mesi per Nocera. Nei prossimi giorni potrebbe essere data esecuzione alla pena. Nel collegio difensivo gli avvocati Nicola Garofalo, Federico Simoncelli e Vittorio Giaquinto.

0 commenti: