giovedì 2 maggio 2013

Caiazzo. Verso le elezioni amministrative. Si presenta la candidata con la lista "Progetto Caiazzo", Raffaella Sibillo ed illustra alcuni punti del programma politico

La professionista caiatina, Direttore Tecnico del Servizio di Medicina di Laboratorio presso la Casa di Cura "Villa Fiorita" a Capua descrive il "Progetto Caiazzo", volto al cambiamento e, soprattutto al rilancio della città...
Raffaella Sibillo, Direttore tecnico del Servizio di Medicina di laboratorio della Casa di cura Villa Fiorita di Capua, racconta qual è stata la ragione che l’ha spinta a candidarsi al Comune di Caiazzo. La dottoressa Sibillo ha scelto di farlo con la lista “Progetto Caiazzo”, capeggiata da Antimo Cerreto e composta da un mix di diverse persone tra cui alcune che - come lei - per la prima volta si affacciano alla politica caiatina. 
 Da dove nasce l’esigenza di partecipare alla politica caiatina e perché scegliere la lista “Progetto Caiazzo”?Perché è mio profondo interesse rilanciare le sorti della nostra Caiazzo. E ben presto ho capito che le mie intenzioni sono le stesse di tutti gli altri che, come me, hanno scelto di mettersi in gioco con “Progetto Caiazzo”. Insieme al nostro candidato sindaco Antimo Cerreto, ad alcuni uomini di pluriennale esperienza politica e amministrativa e a cinque volti nuovi, sentiamo di poter dare nuovo impulso al settore produttivo ed economico della nostra città.  
Se dovesse descrivere con una sola parola “Progetto Caiazzo” quale sceglierebbe e perché? – Sicuramente la parola d’ordine che ci contraddistingue è “cambiamento”. Cambiamento perché è nostro interesse dimenticare il vecchio modo di fare politica e, al contrario, metterci al servizio dei cittadini in maniera completamente nuova. La politica di “Progetto Caiazzo” non terrà conto dell’appartenenza ideologica del singolo e, finalmente, porterà a superare le barriere e le contrapposizioni preconcette, riconducibili a legami con i partiti nazionali, per rivolgersi concretamente alle esigenze di ogni cittadino. 
È dunque il cittadino di Caiazzo il “centro” del vostro progetto?Assolutamente sì. Interesse della nostra lista è fare in modo che ogni cittadino possa assumere una valenza centrale nella vita amministrativa della città. Vogliamo che la partecipazione di ognuno sia non solo propositiva ma anche e soprattutto criticamente costruttiva. E in questo sentiamo di proporci in maniera profondamente nuova rispetto all’amministrazione precedente.  
Come sarà possibile tutto ciò?Sarà possibile perché i comitati di settore e zonali potranno proporre idee e progetti da sottoporre all’attenzione della nostra lista. E sarà poi compito di “Progetto Caiazzo”, avviati gli iter necessari, tradurre in fatti la loro volontà. Con la nostra amministrazione la gestione della cosa pubblica non sarà più accentrata nelle mani di una sola persona. Ed è anche questo il motivo che ha indotto i tre assessori uscenti (Geppino De Biase, Stefano De Matteo ed Antonio Chichierchia) a farsi promotori di “Progetto Caiazzo”.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

finalmente qualcuno che parla di progetti, di cose da fare, di futuro per Caiazzo. Cambiamento è la parola che in questi giorni passa di bocca in bocca . Perchè non provare ? Perchè non cambiare governo della citta ? Molti cittadini si stanno avvicinando alla lista capeggiata da Antimo Cerreto il quale senza far politica-spettacolo, senza sparare fuochi d'artificio, senza sparare c....te...sta incontrando tanta gente. Ma perchè, si chiedono molti, Tommaso Sgueglia, pluriassessore del comune di Caiazzo, da 10 anni e piu' al posto di comando, che nulla ha fatto in tutti questi anni, che ha portato Caiazzo all'ultimo posto in classifica rispetto ai comuni del territorio, ora dovrebbe fare qualcosa? La verità è che il buon Tommasino è stato candidato per rendere possibile la continuità...ma non quella amministrativa come qualcuno va sbandierando. Giaquinto-De Rosa- Fasulo- Di Sorbo- cose già viste ! Dov'è il cambiamento ?

Anonimo ha detto...

caspita dopo dieci anni di politica gia' si e' vecchi!ed i candidati sibilliani che circolano da circa venticinque anni nella politica caiatina che sono giurassici!e poi quale cambiamento,se proprio loro hanno fatto parte della giunta giaquinto fino a venti giorni fa,sbandierando l'operato dell'amministrazione!

Anonimo ha detto...

Cara Raffaella belle parole ma questa è la prima volta che ti vedo e tu parli di stare vicino alla gente non sei mai uscita per caiazzo e non lo conosci affatto. Penso che i tuoi voti li conosciamo già, voti di dovere. Ma facciamolo finita che fate ridere.

Anonimo ha detto...

GIAQUINTO-DE ROSA-FASULO-DI SORBO E TOMMASINO CON IMEDICI DI CAIAZZO COME AI VECCHI TEMPI RVVIVA EVVIVA

Anonimo ha detto...

I caiatini hanno capito perché Cerreto si è schierato con sibillo perché compaiono ogni cinque..... mi dite Cerreto che ha proposto o fatto come opposizione in questi 5 anni ? ? ?

Anonimo ha detto...

uniti per caiazzo!!!

Anonimo ha detto...

Bene, bravi, piace molto questo modo di fare politica, ottime idee. Quando sarà presentata la lista con i nuovi personaggi, fatelo pubblicare, perché sicuramente saremo presenti. A proposito, ma per nuovi si intende dal 2013, vero? No, perché c'è una lista (ma non era sicuramente la vostra), composta da alcuni candidati che vedo in giro da almeno 10 anni (e qualcuno da venti) e da parenti ed affini di vecchi politici. Pensate che qualcuno di loro (più di qualcuno per la verità) addirittura dice di essersi candidato perché non poteva tirarsi indietro. Altri per riconoscenza, altri per sudditanza, altri per altro. Che stile, tutti liberi pensatori. Grazie, Caiazzo Rinasce, per aver pubblicato la foto della dott.ssa Sibillo. Ora, finalmente, sappiamo che è caiatina e che davvero esiste (non avendola mai vista, pensavo fosse un figura mitologica). Dimenticavo, Babbo Natale esiste (fesserie per fesserie) davvero e mio nonno ha le ruote.

Anonimo ha detto...

Non mostrar si in piazza non vuol dire non esserci. Chi è' impegnato a lavorare non va a zonzo.