venerdì 22 febbraio 2013

Vitulazio. Alla guida del veicolo usato per rapinare la gioielleria Damiano c'era un disabile/I NOMI DEGLI ARRESTATI


E' davvero incredibile quanto emerge dall'operazione di servizio dei carabinieri che hanno arrestato i cinque malviventi. Il disabile è costretto su una sedia a rotelle ma ha la passione per il rally...
In cinque rapinano preziosi per circa 10mila euro in una gioielleria di Vitulazio (Caserta) e poi fuggono a bordo di un'auto guidata da un pregiudicato disabile (vive costretto sulla sedia a rotelle), che da' filo da torcere ai carabinieri. I militari, dopo un rocambolesco inseguimento protrattosi per alcuni chilometri, riescono a bloccare l'auto: l'autista, che non puo' fuggire a piedi, viene subito arrestato mentre i suoi complici - tre uomini e una donna - vengono fermati alla fine di un secondo inseguimento, questa volta a piedi. L'autista rimase paralizzato alcuni anni fa dopo essere stato ferito proprio durante una rapina. Ciononostante, ha dimostrato di essere un abile guidatore. Pare, infatti, che sia un grande appassionato di rally.
Si comunicano, di seguito, i nominativi delle persone tratte in arresto quest’oggi a seguito della rapina avvenuta presso la gioielleria Damiani di Vitulazio:
Albiano Giuseppe, cl. 1959, di Vitulazio (CE), pluripregiudicato;
Vasta Michele, cl. 1961 di Castelvolturno (CE), pluripregiudicato;
Tarquini Pietro, cl. 1972, di Castelvolturno (CE), pluripregiudicato;
Sorano Gaetano, cl. 1987, di Villaricca (NA), pregiudicato;
Zih Gabriela, cl. 1967, Rumena domiciliata in Castelvolturno.

0 commenti: